Il costrutto salvatore/maestro è parte integrante …

Il costrutto salvatore/maestro è parte integrante del CDSA (Complesso Dio-Spirito-Anima) e incoraggia gli esseri umani ad anelare a un maestro che insegni loro come ascendere, come essere salvati, come raggiungere il nirvana, come vivere una vita morale e come garantirsi la felicità eterna. Ci sono maestri di grande saggezza e luminosità che restano nel dominio del Sistema Mente Umana senza sapere di farne parte. È di una sottigliezza talmente potente che anche quando sentite di aver raggiunto l’auto-realizzazione rimanete intrappolati nel Sistema Mente Umana. È un sistema estremamente esteso, specialmente se paragonato al mondo materiale.

Intervista a James del Project Camelot, novembre 2008 ––https://wingmakers.com/about/interviews/project-camelot-interview/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2022 WingMakers LLC]

A prescindere dall’importanza…

A prescindere dall’importanza che attribuiamo al nostro intelletto o potere mentale, questi non è altro che una forma dell’intelligenza che, pur avendo indubbiamente un posto importante nel nostro mondo, non è l’intelligenza primaria del nostro Sè.

La nostra intelligenza primaria è potenziata dalla maestria sulle emozioni e dalla capacità di vivere la nostra vita sulla base delle sei virtù del cuore che, a loro volta, ci uniscono ai luminosi reami dell’intuizione, cioè alla connessione coerente che abbiamo con il campo universale di informazione, campo a cui i fisici si riferiscono come al vuoto quantico.

–– Vivere dal Cuore, James Mahu 2007 –– https://www.wingmakers.com/6-heart-v…/living-from-the-heart/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2022 WingMakers LLC

Tutti hanno vissuto l’esperienza …

Tutti hanno vissuto l’esperienza di aver ricevuto del male da qualcuno. Una relazione s’infiamma, e la rabbia o la frustrazione s’impadroniscono della persona. Quando ciò avviene si è in un preciso spaziotempo. Non si può perdonare quella persona in quello spaziotempo. È quasi impossibile. Ma dopo un’ora, o un giorno, si è in un diverso spaziotempo e il perdono è allora possibile. Puoi forse dire che il ricordo si è affievolito, e che per tal motivo è possibile il perdono. O forse che è stato possibile perché la persona si è scusata; c’è del vero in questo, ma in realtà è stato il cambiamento di spaziotempo a renderlo possibile, come le nuove energie che penetrano in noi.

Ripeto, nulla è statico. Quelli che non perdonano mai, chiudono… o àncorano se stessi nello spaziotempo di un evento, lì… nella loro mente. Hanno perso la capacità di muoversi con l’astronave Terra; di vedere come lo spaziotempo sia fluido, come le energie del cosmo danzino con ciascuno di noi, come noi cambiamo in continuazione.

–– Intervista a James di M. Hempel, aprile 2013–– Audio file: https://www.wingmakers.com/wp-content/themes/wingmaker/style/dark/mp3_files/James%20phone%20interview%20April%202013.mp3 –– James Mahu Visual Art © 1998-2022 WingMakers LLC

L’Universo risponde alle tue direttive …

Insegnante: L’Universo risponde alle tue direttive, non alle tue domande, speranze e preghiere. Se scegli di definire il tuo futuro dicendo all’Universo ciò che desideri sperimentare e riconoscere, e mantieni questi pensieri nella tua mente con fiera perseveranza, l’Universo – per sua stessa natura – risponderà conseguentemente. Se, d’altra parte, fai delle domande e preghi per delle risposte, l’Universo risponderà in muto silenzio perché non gli hai dato una direttiva.

Studente: Questo è il processo co-creativo di cui parli e ne comprendo i principi, ma come si collega con il desiderio di approfondire la comprensione della coscienza e insegnare questa comprensione agli altri?

Insegnante: Il desiderio non è una direttiva. Il semplice desiderare di ottenere qualcosa non impegna l’Universo; l’Universo s’impegna al tuo potere personale (empowerment) e si adegua alla volontà che hai di raggiungere una meta. Pregare, com’era inteso in origine, ha due intendimenti complementari: dimostrare all’Universo che un individuo ha effettuato una scelta per quanto riguarda il suo destino ed esprimere gratitudine all’Universo per il suo incessante aiuto.

–– Discorso del Lyricus n. 4 (La relazione con l’Universo) –– https://wingmakers.com/writings/lyricus/discourse4/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2022 WingMakers LLC

Accertatevi che ciascuna di queste tecniche …

Accertatevi che ciascuna di queste tre tecniche* che potete praticare, sia praticata in nostra presenza. Voi non siete soli e non fallirete mai. Se i vostri risultati non sono come vi aspettate, abbandonate le vostre aspettative. Mettetele da parte e ponete il vostro obiettivo sul non avere alcun obiettivo o standard. Riconoscete anche che le manifestazioni e le modificazioni del vostro sistema di energia potrebbero rivelarsi in modi inaspettati e, pertanto, rimanervi in gran parte invisibili se avete posto delle aspettative sulla loro materializzazione.

È volutamente progettato che ci sia uno sforzo nell’effettuare questo cambiamento, sia come specie che come individuo. Come specie, l’umanità deve riuscire a impostare gli appropriati strumenti della tecnologia per sintonizzare lo strumento umano, per permettere al Navigatore di Totalità sia di dimorare che essere al comando dei centri del cervello, del sistema nervoso e delle produzioni subconsce delle radici ancestrali. A una specie umanoide occorre l’equivalente di 5.200.000 anni per evolvere alla soglia del Gran Portale.

Come individuo, le tecniche sopra esposte* permettono un’immersione intenzionale in una Zona Tributaria, laddove un individuo può trasformare il suo sistema di energia che, a sua volta, trasforma le sue credenze ed esperienza della vita.

* Tecniche: 1. Movimento Mente-Corpo | 2. Comprensione Mente-Anima | 3. Acquisizione Emozione-Anima

–– Filosofia WingMakers, Camera Quattro –– https://wingmakers.wpengine.com/writings/philosophy/chamberfour/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2022 WingMakers LLC

Riguardo le profezie… (dall’Intervista a James Mahu di M. Hempel, aprile 2008) — Stringhe d’Eventi

(S2 – 33:12) Mark – Ora, che cosa dici riguardo le profezie di disastri come le guerre nucleari, i cambiamenti terrestri come le inondazioni, i terremoti, lo spostamento dei poli, tanto per citarne alcuni? Si profilano ancora nel nostro futuro prima che i tempi buoni, per così dire, possano arrivare? James – Continueranno ad esserci […]

Riguardo le profezie… (dall’Intervista a James Mahu di M. Hempel, aprile 2008) — Stringhe d’Eventi

Ci sono quattro cambiamenti evolutivi … (1.)

Ci sono quattro cambiamenti evolutivi che precedono la comparsa del Gran Portale, e questi avvengono in genere da tre a cinque generazioni prima della sua scoperta. Si presentano secondo questo ordine:

1. Un cambiamento fisico che si manifesta nell’ambiente planetario e nello spazio circostante. Questo cambiamento fisico è simbolo di cambiamenti epocali nella struttura effettiva che prepara la specie per il Gran Portale. I cambiamenti fisici di solito si manifestano nelle condizioni meteorologiche, in anomalie astronomiche, rivolte etniche, malfunzionamenti tecnologici e malattie; e tutto ciò ha impatto sulla stabilità dell’economia e del pianeta.

–– Estratti dalla Cosmogonia Liminale (I cambiamenti evolutivi) ––https://wingmakers.com/writings/lyricus/liminalcosmogony/ –– James Mahu Visual Art ©1998-2022 WingMakers LLC