In tutto il cosmo c’è vita …

In tutto il cosmo c’è vita, l’espressione della Sorgente Primaria in forma individualizzata. Questi frammenti divini sono sempre in processo di separazione per sperimentare l’espressione individuale di sé, e di consolidazione per sperimentare l’espressione universale della Sorgente Primaria.

Noi siamo nati dal grembo stesso del cosmo ed è qui che tutti ritorneremo a suo tempo. Non importa quando o come. Importa solo perché.

–– Filosofia, Camera Tre (Lo schema di esplorazione) –– https://wingmakers.com/writings/philosophy/chamberthree/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2022 WingMakers LLC

Quando ciascuno di noi …

Quando ciascuno di noi si de-autoprogramma e de-attiva il proprio SMU, compare un accesso secondario al Sovereign Integral e, con questo accesso, creiamo per noi stessi la migliore opportunità sia di sconfiggere gli oscuri piani presenti sulla Terra, sia di facilitare la transizione del corpo in deterioramento del Sistema Collettivo di oggi verso il nuovo corpo che lo sostituirà.

–– Intervista a James del Project Camelot, D/R. 5 –– https://wingmakers.com/about/interviews/project-camelot-interview/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2022 WingMakers LLC

La vita è perfetta nella sua …

La vita è perfetta nella sua determinazione di espandere ed esprimere un’intelligenza che non ha limiti. Questo è lo scopo fondamentale della vita in tutte le sue diverse manifestazioni, ed è la presenza della Sorgente Primaria – che esprime SE STESSA come vibrazione d’eguaglianza – che può essere osservata in tutte le cose. L’input sensoriale derivante dallo strumento umano si limita a frequenze di specifici valori che convogliano solo un’eco di questa vibrazione della Sorgente. La vera frequenza viene compresa solo attraverso una contemplazione intenzionale e concentrata dell’eguaglianza insita in tutte le cose, e alla capacità di andar oltre l’immagine di una cosa per giungere all’origine dell’immagine.

Queste visioni più profonde richiedono un nuovo sistema sensoriale che vada oltre i cinque sensi che dominano il mondo umano nel vostro tempo. Questi nuovi sensi sono il risultato dell’attivazione dei Codici Sorgente e rappresentano la prima fase dell’esperienza di trasformazione. Con questa nuova abilità percettiva, lo strumento umano sarà in grado di avvertire non soltanto la presenza della Sorgente Primaria, ma anche l’essenza senza-tempo presente in tutta la vita che si è individualizzata e separata dalla Sorgente Primaria in un suo modo unico.

–– Filosofia Camera Uno (I Principi di Vita del S.I.) –– https://wingmakers.com/writings/philosophy/chamberone/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2022 WingMakers LLC

I miti della nostra cultura … [D/R. 75]

Domanda 75 I miti della nostra cultura si riferiscono anche a esseri di altri universi o soltanto a quelli del nostro? Per esempio, gli angeli provengono da un altro universo?

Gli strumenti fisici delle forme di vita senzienti degli altri sei universi non incrociano il nostro universo, e viceversa. I sette universi sono isolati vibrazionalmente (spazialità) e geneticamente (struttura biologica). Ciò serve ad assicurarsi che i sentieri evolutivi di una specie di un universo non si scontri o entri in conflitto con un altro. Ciò permette una diversità e un’estensione dell’evoluzione prossima all’infinito. Se da una parte lo strumento fisico non può andare oltre, la coscienza individualizzata sì e, a questo proposito, ci sono alcuni esseri che “migrano” da un universo all’altro. E ciò non è analogo al processo dell’ascensione.

Per quanto riguarda la tua domanda sugli angeli, gli esseri angelici non provengono da fuori dell’Universo Sette (il nostro) e neppure da fuori della nostra galassia.

–– Creator, Sessione 3 D/R n. 75  WingMakers.com/Creator S3 (sito WM2008) – https://wingmakers.com/about/faqs/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2022 WingMakers LLC

Ho conosciuto una persona …

Ho conosciuto una persona perseguitata dal suo passato, da un’esperienza negativa vissuta. Una cosa che non riusciva a perdonare. Le dissi che il perdono era la chiave, ma doveva essere senza condizioni. Rispose che la cosa era impossibile. Voleva che la persona ammettesse il suo errore e chiedesse scusa. Le risposi che avrebbe potuto aspettare a lungo; se avesse perdonato senza condizioni non doveva aspettare.

Mi guardò e disse che solo Gesù poteva perdonare incondizionatamente, non le persone normali come lei. Quello era il suo punto di vista, cioè che esprimere le virtù del cuore incondizionatamente fosse riservato a quelli come Gesù, e non è da tutti. Tutti possono farlo, tutti possono non farlo. Non c’è un sistema o modalità di “riservato a…”. È una scelta. È una partnership con l’Universo. È riconoscere il valore di seguire se stessi anziché un altro. È essere attivi invece che passivi.

–– Intervista a James di M. Hempel, aprile 2013  –– The April 2013 James Mahu Interview (WM2014) –– James Mahu Visual Art © 1998-2022 WingMakers LLC

… ci crederò quando lo vedrò …

Vi è una frase ad ogni Livello della dualità che si riferisce al non-duale: ci crederò quando lo vedrò. Questo modo di pensare compromette la nostra intelligenza comportamentale, e questo perché noi ricerchiamo i fenomeni che celano i noumeni. Il desiderio irresistibile per il fenomeno è il corpo-ego-programma sociale in azione. Quando lo vediamo, ascoltiamo e sentiamo, noi lo seguiamo come un predatore segue un animale ferito per saziare la sua fame. Il comportamento viene fagocitato dai fenomeni. È un circolo vizioso che mantiene intere civiltà a un’intelligenza inferiore quanto a comportamento.

–– Il Sovereign Integral [205], James Mahu –– https://sovereignintegral.org/paper/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2022 WingMakers LLC

Sto tracciando un sentiero …

Sto tracciando un sentiero in una landa selvaggia, e se da una parte molte persone si fanno domande sulle radici e i fondamenti del mio lavoro, io sono più interessato alla destinazione del sentiero. Vede, la meta ultima è l’irrefutabile scoperta scientifica dell’anima umana e come tutti siamo interconnessi, indipendentemente dal tempo e dallo spazio, o dalla razza e dal colore, dal sesso e dall’età.

–– Introduzione al Progetto EventTemples, Intervista a James (2007) –– Testo originale presente nel sito EvenTtemples-2007 –– James Mahu Visual Art © 1998-2022