Noi viviamo in un universo equo e giusto …

Noi viviamo in un universo equo e giusto dove il sacrificio viene riconosciuto, anche se questo riconoscimento può non essere nello stesso ambito in cui il sacrificio avviene. Il riconoscimento è solitamente spostato nel tempo e spazio, e ciò offusca l’integralità dell’equità, ma viene sempre riconosciuto, ed è sempre equo e giusto poiché la Sorgente Primaria è fondamentalmente consapevole di tutte le cose, per quanto inimmaginabile ciò possa sembrarci.

In questo ambito di equità, noi, come individui, non dobbiamo consumarci nella vendetta, nell’invidia, nella rabbia, nel vittimismo o nella sofferenza. Noi dobbiamo, comunque, perdonare l’ingiustizia, e comprendere perché esiste nel nostro mondo; e apprezzare la saggezza che possiamo acquisire da essa; ed esprimere compassione verso coloro che sono invischiati nella sua ragnatela; ed essere umili nella nostra comprensione così che il giudizio non ricada su di noi; e irradiare ardimento per diffondere con sensibilità la nostra comprensione là dove sono le fonti dell’ingiustizia, dell’intolleranza e del fanatismo in tutte le sue forme.

–– La Pratica Quando-Quale-Come, John Berges –– https://wingmakers.com/writings/sixheartvirtues/the-when-which-how-practice/ –– James Mahu Visual Art C 1998-2022 WingMkaers LLC

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...