L’esperienza trasformativa

L’esperienza trasformativa consiste nel riconoscere che la realtà percepita è la Realtà Sorgente che si presenta in forma di preferenze individuali. Quindi, la Realtà Sorgente e la realtà sovrana divengono inseparabili come il vento e l’aria. Tale confluenza si comprende solo attraverso l’esperienza trasformativa, un’esperienza diversa da tutto ciò che si conosce negli universi di tempo-spazio.

Filosofia dei WingMakers, Camera Uno –– https://www.wingmakers.com/content/philosophy/ –– James Mahu Visual Art ©1998-2020 WingMakers LLC [da: The Dohrman Prophecy]

Esistono molte applicazioni pratiche…

Esistono molte applicazioni pratiche per ristrutturare il proprio sistema di energia e di credenza, ed esse richiedono, nella maggioranza dei casi, un’immersione attiva in una Zona Tributaria. Ciò significa interagire con la Zona Tributaria a livello profondamente personale, traducendo il suo significato e considerandolo approfonditamente per i suoi messaggi personali. Ogni Zona Tributaria è progettata come una casa di specchi. Fino a quando uno non vi entra, non vi è nessuna immagine da riflettere. Nessun contenuto personale da trasmettere.

Il modo più comune per accedere a una Zona Tributaria non-fisica è attraverso la meditazione o lo stato di sogno. Durante questi stati alterati di coscienza l’entità può iniziare a modificare e ristrutturare il suo sistema di energia accedendo a queste Zone Tributarie.

–– Filosofia dei WingMakers, Camera Quattro –– https://www.wingmakers.com/content/philosophy/chamber-four-philosophy/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2020 WingMakers LLC

La specie umana non è unica …

La specie umana non è unica nel multiverso. Ci sono molte varianti su altri pianeti nel vostro universo conosciuto. Quasi tutti voi avete esperienze in questi altri reami dell’universo, ma non siete in grado di trasferire queste esperienze alla vostra mente conscia. Ciononostante, quando la Sorgente Primaria generò la coscienza dell’entità, i WingMakers crearono gli strumenti di esplorazione che permisero a questa neo-formata coscienza di esplorare i reami vibratorii densi del creato più remoto.

Poichè il tasso vibratorio dell’universo fisico è decelerato al punto che le particelle si condensano in agglomerati di oggetti, il tempo decelera in inquadrature (frames) sequenziali di percezione che permettono alla coscienza dell’entità di esplorare più mondi simultaneamente. Questo permette a un’unica entità di esplorare centinaia, se non migliaia, di mondi in una singola inquadratura temporale. Ciò crea la percezione – per quanto flebilmente percepita dalla maggior parte di voi – di aver già vissuto prima e che vivrete ancora.

–– Filosofia dei WingMakers, Camera Tre (Lo schema di esplorazione) –– https://wingmakers.com/writings/philosophy/chamberthree/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2020 WingMakers LLC

All’interno di ogni entità vi è il condensato genetico …

All’interno di ogni entità vi è il condensato genetico della sua ascendenza, che si trasferisce in innumerevoli generazioni e specie; nella vastità del tempo galattico, questo condensato genetico accumula sistemi di energia su come sopravvivere nell’universo tri-dimensionale. Quindi, la sopravvivenza è il sistema di energia dominante dell’entità umana che informa il codice genetico e innesca la sua esperienza di vita e le sue credenze.

La sopravvivenza è il punto focale di conformità. Quando un’entità crede molto profondamente nella sopravvivenza, è quasi impossibile staccarla dalla conformità che la sopravvivenza richiede. E così la specie umana, radicata in un sistema di energia di sopravvivenza, si è conformata ai dettami delle sue predisposizioni genetiche e dei suoi istinti; e la sua esperienza lo riflette condizionando di conseguenza il suo sistema di credenza.

–– Filosofia Camera Quattro (Credenze e loro sistemi di energia) –– https://www.wingmakers.com/content/philosophy/chamber-four-philosophy/
– James Mahu Visual Art © 1998-2020 WingMakers LLC