Molti grandissimi maestri hanno diffuso una visione …

Studente – Molti grandissimi maestri hanno diffuso una visione di questi mondi e delle dimensioni interiori di cui fa parte il Navigatore di Totalità. Se non posso esplorare questi mondi come loro, come posso sperare di espandere la coscienza della mia epoca?

Insegnante – Ti svelerò un segreto, e lo faccio non perchè mi faccia piacere dirlo ma per senso del dovere.

I resoconti di altri mondi sono tessuti dallo stesso materiale dei sogni. I mistici, i santi e anche alcuni dei più grandi maestri della specie umana, sono vissuti in corpi con lo stesso limitato raggio di percezione del tuo e del mio. I loro – a volte – spettacolari resoconti di altre dimensioni e piani di esistenza sono racconti soggettivi, sogni lucidi non replicabili riportati come mondi di splendore oggettivi.

Studente – Stai dicendo che i resoconti dei mistici sono delle invenzioni?

Insegnante – Alcuni lo sono. Altri sono sogni lucidi male interpretati. Altri sono incontri con mondi meta-dimensionali del futuro multiverso. Altri sono incontri con esseri extra-planetari. Altri sono deliberati inganni.

Quello che intendo sottolineare è che coloro che parlano a gran voce delle esperienze dell’anima umana e dei mondi in cui essa risiede stanno spesso cercando di descrivere la loro gloria più che una realtà oggettiva.

–– Discorso del Lyricus n. 4 (La relazione con l’Universo) –– https://www.wingmakers.com/content/resources/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2019 WingMakers LLC [EVT2]

Se disegnassi intorno a te una sfera …

Se disegnassi intorno a te una sfera dal diametro di circa 4,50-6,00 metri, sarebbe approssimativamente il tuo universo locale. Questo è il tuo ambiente energetico cosciente, e nel grande schema di un multiverso dallo scopo illimitato può sembrare un’inezia… come una minuscola particella in un oceano sconfinato. Ma, in realtà, ciò che è contenuto in questa sfera di coscienza è uno spazio molto maggiore di 120 metri cubi, perché all’interno di questa sfera sono presenti le dimensioni del multiverso, presenti anche se invisibili ai sensi.

Così dovete pensare a questo spazio, a questa sfera energetica del vostro universo locale, all’equivalente di un portale che vi collega al multiverso tramite la Presenza della vostra anima.

–– Discorso del Lyricus n. 3 (La natura della conoscenza) –– https://www.wingmakers.com/content/resources/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2019 WingMakers LLC [The Dohrman Prophecy]

Quando si è alle prese …

Quando si è alle prese con le distinzioni più sottili di un concetto si giunge invariabilmente a un muro che definisce i limiti della propria memoria o esperienza. Quando s’incontra questo muro non c’è nulla di male nel cercare aiuto dagli altri, ma ricorda che sei tu l’entità più consapevole delle tue proprie necessità. Il muro che incontri può essere esattamente quello che ti occorre in quel momento.

–– Discorso del Lyricus n. 2 (Richiamare il NdT) –– https://www.wingmakers.com/content/resources/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2019 WingMakers LLC

L’Universo risponde alle tue direttive, non alle …

Insegnante: L’Universo risponde alle tue direttive, non alle tue domande, speranze e preghiere. Se scegli di definire il tuo futuro dicendo all’Universo ciò che desideri sperimentare e riconoscere, e mantieni questi pensieri nella tua mente con fiera perseveranza, l’Universo – per sua stessa natura – risponderà conseguentemente. Se, d’altra parte, fai delle domande e preghi per delle risposte, l’Universo risponderà in muto silenzio perché non gli hai dato una direttiva.

Studente: Questo è il processo co-creativo di cui parli e ne comprendo i principi, ma come si collega con il desiderio di approfondire la comprensione della coscienza e insegnare questa comprensione agli altri?

Insegnante: Il desiderio non è una direttiva. Il semplice desiderare di ottenere qualcosa non impegna l’Universo; l’Universo s’impegna al tuo potere personale e si adegua alla volontà che hai di raggiungere una meta. Pregare, com’era inteso in origine, ha due intendimenti complementari: dimostrare all’Universo che un individuo ha effettuato una scelta per quanto riguarda il suo destino ed esprimere gratitudine all’Universo per il suo incessante aiuto.

–– Discorso del Lyricus n. 4 (La relazione con l’Universo) –– https://www.wingmakers.com/content/resources/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2019 WingMakers LLC

Impara tutto quello che puoi sul corpo umano …

Impara tutto quello che puoi sul corpo umano, le emozioni e la mente. Che sia questo lo studio su cui focalizzarti per qualche tempo – forse un anno o due, secondo la disponibilità di tempo che hai.

Mentre lo fai, prendi nota delle caratteristiche dello strumento umano che sembrano connettersi o che appaiono strane. Per esempio, il cervello è dominato dai dati ricevuti dagli occhi. Perché gli occhi non dominano la coscienza?

Quando prendi i tuoi appunti organizzati sulle connessioni o sui fenomeni anomali, comincia a definire la struttura dello strumento umano come se si stendesse una mappa di interazioni tra corpo, emozioni, mente e mente genetica. Ricorda che il Nucleo Fantasma è l’ombra dell’anima e opera in modo continuo e uniforme tra le quinte dello strumento umano. È il primo percettore e trasmettitore dell’esperienza di cui si serve lo strumento umano di una specifica individualità. È la continuità del processo indiviso nei reami della materia, mentre l’anima è la continuità del processo indiviso nei reami non-fisici.

Discorso del Lyricus n. 3 (La natura della conoscenza) –– https://www.wingmakers.com/content/resources/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2019 WingMakers LLC (The Dohrman Prophecy)

Le qualità spirituali hanno più a che fare…

Studente: Allora, se mi sento frustrato a causa dell’immagine idealizzata di come penso dovrei comportarmi, suggerisci forse che devo solo ridimensionare le mie aspettative e le mie frustrazioni finiranno?

Insegnante: Perché le tue frustrazioni dovrebbero finire? A qual fine scegli di sperimentare contentezza e pacatezza? Ti sei incarnato in questo mondo per avere un’inalterabile e regale compostezza?

Studente: Sto solo dicendo che desidero dimostrare delle qualità spirituali, come la pace e la contentezza.

Insegnante: Le qualità spirituali hanno più a che fare con l’inquietudine e il turbamento, piuttosto che con la pace e la contentezza. Le qualità spirituali non sono monotone né gentili.

––  Discorso del Lyricus n. 5, La Zona d’Interfaccia –– https://www.wingmakers.com/content/resources/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2018 WingMakers LLC

Il fattore del percorso evolutivo

Insegnante: Allora, quale pensi sia il fattore che mette in moto il percorso evolutivo di una persona verso la Totalità e l’unità?

Studente: Intendi dire, se potessi riunirli in un singolo concetto nonostante – da quanto mi hai appena mostrato – non possa essere fatto?

Insegnante: Stai imparando benissimo.

Studente: Sarebbe aver fiducia in me stesso.

Insegnante: Quale parte di te?

Studente: L’anima.

Insegnante: E non il veicolo?

Studente: Va bene, dovrei aver fiducia nel mio intero essere.

Insegnante: Abbi fiducia nelle parti e nell’intero. Abbi fiducia nella connessione di queste alla Sorgente Primaria. Abbi fiducia nel Frammento-Dio che orchestra tutta questa complessità in un’esperienza coerente che assicura il ricordo della tua divinità. Abbi fiducia nel processo evolutivo definito dalla Sorgente Primaria. Abbi fiducia in tutto questo al di là delle voci esterne che incontri, non importa quanto possano sembrarti infallibili. Abbi fiducia nella tua capacità di conoscere da te stesso e nella capacità che hai di guidarti nella spirale ascendente del tuo viaggio.

Discorso del Lyricus n. 2 (Richiamare il NdT) –– https://www.wingmakers.com/content/resources/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2018 WingMakers LLC