… la Cosmogonia Liminale non si preoccupa …

Fedele agli standard del Lyricus, la Cosmogonia Liminale non si preoccupa dell’ordinamento cosmologico del multiverso o della fisica di tempo e spazio nel loro dipanarsi nel vuoto. Gli insegnanti del Lyricus si preoccupano maggiormente delle delicate connessioni umane tra l’anima e lo strumento umano, come questa integrazione possa essere attivata e questa attivazione essere sostenuta in mezzo ai turbamenti emozionali, la disinformazione, la staticità mentale e i campi elettromagnetici spuri della terza e quarta dimensione, tanto per citare.

Il paesaggio cosmologico diventa chiaro quando la specie trascende la dualità della terza e quarta dimensione e possiede una percezione diretta del Piano Divino di Espansione e Ascendenza. Non serve nessun testo per questa conoscenza di dimensione superiore. Ciò che serve all’umanità a questo stadio della sua evoluzione è la conoscenza di come vivere come anima nei mondi di tempo e spazio. Ed è proprio questo che la Cosmogonia Liminale è progettata a fornire.

–– Il Cuore Ascendente, un estratto dalla Cosmogonia Liminale –– https://www.wingmakers.com/6-heart-virtues/the-rising-heart/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2019 WingMakers LLC

Il sistema di conoscenza di trasformazione…

Il sistema di conoscenza di trasformazione è codificato nel modello originale della specie. È semplicemente una questione di preparazione e di attivazione. La preparazione consiste nello sviluppo multi-generazionale della coscienza individualizzata, mentre l’attivazione può avvenire con una semplice parola, immagine o suono.
Desiderare di avere una conoscenza distillata in un formato che sia comodo per la mente è un artificio della mente umana non per acquisire conoscenza, ma per trasmetterla, da qui il desiderio di stilare la conoscenza in un testo. Il problema con questo approccio è che l’attivazione è finalizzata esclusivamente alla mente e non agli altri elementi della coscienza individualizzata. Conseguenza di tale approccio è che il desiderio della mente di imparare viene soddisfatto, ma si atrofizzano per mancanza di nutrimento le altre aree della coscienza individualizzata.

–– Lyricus FAQ1, D/R. 10 –– https://www.wingmakers.com/websites/–– James Mahu Visual Art © 1998-2019 WingMakers LLC

Quando una specie evolve la sua rete di comunicazione…

Quando una specie evolve la sua rete di comunicazione, l’intelligenza delle macchine comincia a eclissare l’intelligenza della specie. Si costruiscono macchine super-intelligenti che – se non appropriatamente gestite dalla specie – possono auto-evolversi a una velocità maggiore di quella dell’evoluzione organica, sopraffacendo i protocolli inseriti dalla dirigenza e permettendo alle macchine di dominare le frontiere della scienza e della tecnologia. Quando ciò avviene, il Gran Portale (l’irrefutabile scoperta scientifica dell’anima umana) può essere ancora scoperto ma la specie in sè non è sufficientemente preparata ad assimilare le risultanze e ad applicarle al servizio della formazione di nuove istituzioni e della trasformazione di quelle esistenti. Quando il Gran Portale è rivelato unicamente dall’intelligenza delle macchine, la scoperta è falsata e la sua diffusione di solito riservata in modo intellettuale all’èlite della specie.

–– Estratti dalla Cosmogonia Liminale –– https://www.wingmakers.com/websites/ –– James Mahu Visual Art ©1998-2019 WingMakers LLC

Questa mattina mentre meditavo …

Studente – Questa mattina mentre meditavo, mi sono trovato distratto dai rumori fatti dai miei compagni di studio. C’è una tecnica per bloccare queste distrazioni così da concentrarmi meglio mentre medito?

Insegnante – Che cosa speri di ottenere da una migliore concentrazione?

Studente – Mediterò con maggiore chiarezza e la cosa, a sua volta, mi porterà a una percezione più profonda.

Insegnante – Capisco. E questa percezione più profonda comprende la percezione che il mondo esterno non è una distrazione per il mondo interiore, ma è piuttosto un catalizzatore per l’apprendimento?

–– Discorso del Lyricus n. 5, La Zona d’Interfaccia –– https://www.wingmakers.com/content/resources/ –– James Mahu Visual Art ©1998-2019 WingMakers LLC [The Dohrman Prophecy]

Molti grandissimi maestri hanno diffuso una visione …

Studente – Molti grandissimi maestri hanno diffuso una visione di questi mondi e delle dimensioni interiori di cui fa parte il Navigatore di Totalità. Se non posso esplorare questi mondi come loro, come posso sperare di espandere la coscienza della mia epoca?

Insegnante – Ti svelerò un segreto, e lo faccio non perchè mi faccia piacere dirlo ma per senso del dovere.

I resoconti di altri mondi sono tessuti dallo stesso materiale dei sogni. I mistici, i santi e anche alcuni dei più grandi maestri della specie umana, sono vissuti in corpi con lo stesso limitato raggio di percezione del tuo e del mio. I loro – a volte – spettacolari resoconti di altre dimensioni e piani di esistenza sono racconti soggettivi, sogni lucidi non replicabili riportati come mondi di splendore oggettivi.

Studente – Stai dicendo che i resoconti dei mistici sono delle invenzioni?

Insegnante – Alcuni lo sono. Altri sono sogni lucidi male interpretati. Altri sono incontri con mondi meta-dimensionali del futuro multiverso. Altri sono incontri con esseri extra-planetari. Altri sono deliberati inganni.

Quello che intendo sottolineare è che coloro che parlano a gran voce delle esperienze dell’anima umana e dei mondi in cui essa risiede stanno spesso cercando di descrivere la loro gloria più che una realtà oggettiva.

–– Discorso del Lyricus n. 4 (La relazione con l’Universo) –– https://www.wingmakers.com/content/resources/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2019 WingMakers LLC [EVT2]

Se disegnassi intorno a te una sfera …

Se disegnassi intorno a te una sfera dal diametro di circa 4,50-6,00 metri, sarebbe approssimativamente il tuo universo locale. Questo è il tuo ambiente energetico cosciente, e nel grande schema di un multiverso dallo scopo illimitato può sembrare un’inezia… come una minuscola particella in un oceano sconfinato. Ma, in realtà, ciò che è contenuto in questa sfera di coscienza è uno spazio molto maggiore di 120 metri cubi, perché all’interno di questa sfera sono presenti le dimensioni del multiverso, presenti anche se invisibili ai sensi.

Così dovete pensare a questo spazio, a questa sfera energetica del vostro universo locale, all’equivalente di un portale che vi collega al multiverso tramite la Presenza della vostra anima.

–– Discorso del Lyricus n. 3 (La natura della conoscenza) –– https://www.wingmakers.com/content/resources/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2019 WingMakers LLC [The Dohrman Prophecy]

Quando si è alle prese …

Quando si è alle prese con le distinzioni più sottili di un concetto si giunge invariabilmente a un muro che definisce i limiti della propria memoria o esperienza. Quando s’incontra questo muro non c’è nulla di male nel cercare aiuto dagli altri, ma ricorda che sei tu l’entità più consapevole delle tue proprie necessità. Il muro che incontri può essere esattamente quello che ti occorre in quel momento.

–– Discorso del Lyricus n. 2 (Richiamare il NdT) –– https://www.wingmakers.com/content/resources/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2019 WingMakers LLC