Il carburante del nostro Sistema Mente Umana …

Il carburante del nostro Sistema Mente Umana è la rabbia, l’avidità, la delusione, l’irritabilità, il biasimo, la paura, il risentimento e le altre cosiddette emozioni negative prodotte in larga misura dalla nostra mancanza di comprensione di essere tutti uno ed eguali, e che questa verità è la base della vita. Coloro che si sono avventurati nelle limpide acque del Sovereign Integral hanno la responsabilità di condividere il processo di levar via le maschere e gli inganni, vivendo nel mondo ma non essendo del mondo, e questo significa non partecipare agli inganni del Sistema Mente Umana.

–– Intervista a James del Project Camelot, D/R. 22 –– https://wingmakers.com/about/interviews/project-camelot-interview/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2022 WingMakers LLC

La kundalini è un complesso sistema di manipolazione …

La kundalini è un complesso sistema di manipolazione dell’energia presente nello strumento umano che culmina nell’illuminazione della mente. È un sistema di ascensione dove un insegnante che sa come attivare la kundalini aiuta lo studente a orchestrare i suoi chakra o sistema d’energia. Ebbene, che cos’è l’energia? Nella dimensione del Sovereign Integral non esiste l’energia. Non esiste nessuna fluttuazione di energia. Non esiste lo yin-yang dell’energia. L’energia è un concetto mentale. Quindi, voi che avete trascorso un’infinità di ore a lavorare con l’energia, dove vi ha portato questo?

L’energia esiste nel Sistema Mente Umana. È vera nel mondo fisico. Fa indiscutibilmente parte dello strumento umano, eppure il Sovereign Integral è costante, consapevole, vigile, osservatore, vivo, infinito e, per quanto strano possa sembrare, non è energia. Non è fatto di energia. Non richiede energia. Non esiste grazie all’energia. Prima che ci fosse l’energia, c’era il Sovereign Integral. Prima che ci fosse il Sistema Mente Umana, c’era il Sovereign Integral.

–– Intervista a James del Project Camelot, D/R. 23 –– https://wingmakers.com/about/interviews/project-camelot-interview/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2022 WingMakers LLC

In tempi più recenti, la canalizzazione …

In tempi più recenti, la canalizzazione è diventata più automatica, e si serve di copioni, toni vocali, atteggiamenti e accenti pre-programmati che sono impiantati nel Sistema Mente Umana (SMU) del singolo canale e che sono, quasi letteralmente, “trasmessi” per una successiva pubblicazione e diffusione tra coloro che hanno risonanza con il Complesso Dio–Spirito–Anima (CDSA) e cercano l’illuminazione che si trova in esso.

I materiali canalizzati, per la loro ampia costruzione, sono un prodigio cosmologico tale da generare nei lettori una reverenza e una fede quasi immediata. Opere come l’Urantia Book, Conversazioni con Dio, Seth, Agartha, Alice Bailey e innumerevoli altre, sono tutti copioni preparati per l’umanità scritti da entità dimensionali sotto la direzione del CDSA e diffusi per uso umano per assicurarsi che l’umanità restasse appagata da divisione e inganno sotto le sembianze di una verità spirituale e cosmologica.

–– Intervista a James del Project Camelot, nov. 2008 D/R. 11 –– https://wingmakers.com/about/interviews/project-camelot-interview/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2022 WingMakers LLC [da: The Dohrman Prophecy]

La ricerca di informazioni è terminata …

La ricerca di informazioni è terminata.
La ricerca di un maestro, di un guru, di un percorso religioso o spirituale, o di una guida spirituale è terminata.
La ricerca di qualcosa da incolpare è terminata.
La ricerca di informazioni nascoste sulle forze delle tenebre è terminata.

L’espressione della coscienza di Sovranità Integrale e la disattivazione della struttura di soppressione è il focus di ogni individuo in questa nuova era.

–– Intervista a James del Project Camelot, 2008 (D/R. 2) –– https://wingmakers.com/about/interviews/project-camelot-interview/ –– James Mahu Visual Art ©1998–2021, WingMakers LLC

La prigione è costituita da molti muri …

La prigione è costituita da molti muri e, con la caduta di uno e la susseguente corsa di relativa libertà, resta un altro muro e un altro ancora dopo di quello. La prigione è un labirinto, e fin quando l’individuo non smette di dipendere da visioni, immagini, suoni, parole, sentimenti e pensieri per interpretare il suo mondo, rimane all’interno di uno dei muri della prigione che ho descritto prima come struttura di soppressione della Sovranità Integrale.

Molti non si sentiranno a loro agio con le caratteristiche spaziali e i vasti orizzonti di questa nuova era. Resisteranno alla trasparenza e all’espansione perché sono arrivati a identificarsi così fortemente con il loro Sistema Mente Umana che tutto ciò che li strappa da questa identificazione minaccia quella che percepiscono come la loro presa sull’esistenza.

–– Intervista a James del Project Camelot, 2008 (D/R. 3) –– https://wingmakers.com/about/interviews/project-camelot-interview/ –– James Mahu Visual Art ©1998–2021, WingMakers LLC

L’universo in cui viviamo …

Sarò chiaro, l’universo in cui viviamo, nella sua totale magnificenza e imponenza fisica, fa parte della prigione che ho definito nella risposta precedente. Mi rendo conto che la parola “prigione” veicoli un significato negativo, ma se nella prigione ci sono dei mobili, dite forse che l’arredo è negativo o maligno? No, si tratta solo di mobili che si trovano all’interno di una prigione. Lo stesso vale per i pianeti, le stelle e l’universo come totalità.

Pertanto, i fenomeni che i nostri sensi percepiscono, che si tratti di uno spostamento del polo o di un terremoto di magnitudo 9.0, rimangono all’interno del Sistema Mente Umana. Il fenomeno è un inganno. Tutti vogliono delle visioni e si struggono di vedere dall’altro lato senza comprendere che queste cose – immagini e suoni – fanno per lo più parte del Sistema Mente Umana, e che sono soltanto una più impercettibile rappresentazione dei muri della prigione dei territori più esterni del labirinto.

–– Intervista a James del Project Camelot, novembre 2008 –– https://wingmakers.com/about/interviews/project-camelot-interview/ – James Mahu Visual Art © 1998-2021 WingMakers LLC

Permettetemi di essere chiaro …

Permettetemi di essere chiaro: coloro che credono che un maestro possa pronunciare delle parole speciali per loro, come nel caso del Diksha (riguardo alla kundalini) e che proprio grazie a queste parole essi siano magneticamente attratti nell’illuminazione, sono degli illusi. Se qualcuno crede di illuminarsi leggendo un libro, è un illuso. Se qualcuno crede di poter ripetere un mantra e di illuminarsi, è un illuso.

Non sto qui cercando di essere provocatorio, ma il fatto è che semplicemente miliardi di persone su questo pianeta si illudono riguardo alle loro pratiche spirituali, l’occulto, la religione e, sì, anche la scienza. Praticano ciò che credono li porterà più vicini alla verità, quando loro stessi sono la verità e le loro pratiche creano solo mura più spesse alla consapevolezza e alla verità. L’era della trasparenza e dell’espansione riguarda esclusivamente l’abbattere le mura. Non riguarda l’assorbimento di più conoscenza e informazioni.

–– Intervista a James del Project Camelot, novembre 2008 –– https://wingmakers.com/about/interviews/project-camelot-interview/ – James Mahu Visual Art © 1998-2021 WingMakers LLC