Non è infrequente, domandare…

Non è infrequente, da parte di chi preferisce la via della resa, domandare: “Perché nuotare contro corrente? Sarà Dio a mostrare la via e fornire il percorso. A tutto c’è rimedio, perché lottare per conquistare la maestria sulle proprie emozioni? Alla fine, saremo redenti.” Questo è un costrutto dell’umanità profondamente radicato e dominante, dove delle forze superiori hanno configurato l’universo e continuano a controllarne il funzionamento e le risultanze, dove la creazione è al guinzaglio dell’Uno che è Tutto, e a prescindere dal nome che date a questa Forza Superiore, alla fine essa offre all’umanità un Salvatore, che sia un salvatore terreno, inviato dal cielo o extra- terrestre.

L’evoluzione umana mostra chiaramente che i salvatori vanno e vengono tra azioni primarie del genere umano che operano indifferenti al loro messaggio. Siamo tutti connessi, eppure facciamo la guerra. Siamo tutti connessi, eppure rubiamo. Siamo tutti connessi, eppure accumuliamo avidamente e consumiamo all’eccesso. Siamo tutti connessi, eppure voltiamo il capo di fronte alle sofferenze degli altri. L’insensibilità della nostra connessione è un velo che sta diventando decisamente sempre più trasparente, e questo è l’agente attivo del cambiamento, ma non succederà in un accecante lampo temporale o in un istante di comprensione. È, piuttosto, il risultato della pratica deliberata e costante delle sei virtù del cuore di una sempre più ampia base dell’umanità.

–– Vivere dal Cuore, James Mahu 2007 –– https://www.wingmakers.com/6-heart-v…/living-from-the-heart/ –– James Mahu Visual Art © 1998-2020 WingMakers LLC

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...